Salute

Riconoscere l'impatto e i rischi delle protesi mammarie

La dimensione del seno è uno dei fattori che possono influenzare l'autostima di una donna. Le protesi mammarie sono spesso un'opzione quando si ritiene che le dimensioni del seno siano meno grandi o meno sode. Tuttavia, ci sono alcuni rischi che dovresti considerare prima di ottenere protesi mammarie.

In generale, la chirurgia della protesi mammaria può essere eseguita per scopi ricostruttivi ed estetici. La ricostruzione mira a migliorare la forma del seno dopo la rimozione chirurgica del seno a causa di determinate condizioni, come il cancro al seno.

Nel frattempo, l'estetica generalmente mira a migliorare l'aspetto del seno attraverso l'ingrandimento o il rafforzamento del seno.

Tipi di protesi mammarie e loro rischi

Il tipo di impianto utilizzato è generalmente adattato allo scopo dell'impianto. Esistono due tipi di protesi mammarie, vale a dire:

Impianto salino

Gli impianti salini sono impianti costituiti da una sacca di silicone riempita con soluzione salina sterile. Gli impianti salini possono essere riempiti prima o durante l'intervento chirurgico.

Per l'aumento del seno, le protesi saline possono essere eseguite solo da donne di età pari o superiore a 18 anni. Per quanto riguarda la ricostruzione del seno, questo tipo di impianto può essere eseguito da tutte le età.

Impianto di silicone

Questo tipo di impianto contiene un gel di silicone che ricorda il grasso umano. Le protesi al silicone sono considerate esteticamente superiori alle protesi saline, in quanto possono fornire un risultato dall'aspetto più naturale.

Le protesi al silicone possono essere eseguite solo su donne di età pari o superiore a 22 anni per l'aumento del seno. Per quanto riguarda la ricostruzione, le protesi al silicone possono essere eseguite da donne di tutte le età.

Inoltre, l'installazione del silicone può essere eseguita anche sotto forma di iniezioni. Sebbene più sicuri del silicone iniettabile, entrambi i tipi di impianti hanno ancora il potenziale di comportare diversi rischi per la salute, come:

  • Dolore al seno
  • Infezione
  • Cambiamenti nella sensibilità del seno e del capezzolo
  • La comparsa di tessuto cicatriziale che può modificare la posizione dell'impianto
  • Gli impianti si rompono o perdono

Pertanto, è importante considerare questi rischi prima di sottoporsi a protesi mammarie.

Procedura di impianto del seno

La procedura per l'installazione delle protesi mammarie viene eseguita nei seguenti passaggi:

  • Prima dell'intervento chirurgico, ti verrà chiesto di interrompere l'uso di determinati farmaci.
  • Il medico ti prescriverà un'anestesia generale in modo che tu possa addormentarti e non sentirti male.
  • Il medico eseguirà incisioni sotto il seno, il braccio e intorno al capezzolo in base al tipo di impianto, alla forma del corpo e alla misura in cui verranno apportate modifiche al seno.
  • L'impianto verrà inserito e posizionato nella parte superiore o inferiore del muscolo toracico.
  • Al termine, il medico suturerà l'incisione e la coprirà con una garza.

L'intervento di protesi mammaria generalmente dura 1-2 ore. Dopo che l'operazione è completata, il seno sperimenterà gonfiore e apparirà tessuto cicatriziale. Tuttavia, questa condizione può scomparire da sola nel tempo.

Durante il periodo di recupero, si consiglia di utilizzare un reggiseno speciale per sostenere il seno. Inoltre, non è consentito sollevare pesi pesanti per 6 settimane dopo l'operazione, in modo che le condizioni della protesi mammaria rimangano sicure.

È inoltre necessario sottoporsi a regolari esami di risonanza magnetica ogni 2-3 anni. Questo ha lo scopo di anticipare se c'è un danno all'impianto. Devi anche consultare un medico se ritieni che ci siano anche i minimi cambiamenti nel tuo seno.

Impatti e rischi delle protesi mammarie

Prima di ottenere protesi mammarie, dovresti considerare attentamente i rischi per la salute che possono verificarsi. I seguenti sono alcuni dei rischi delle protesi mammarie:

Innescare l'insorgenza del cancro

Sebbene molto rare, le protesi mammarie possono causare il blocco e danni alle cellule e ai tessuti del seno e scatenare il cancro. Inoltre, il cancro sarà anche più difficile da rilevare con la mammografia a causa della presenza di protesi mammarie.

Influisce sulla produzione di latte

Le protesi mammarie possono causare la perdita del tessuto mammario e delle ghiandole che producono il latte. Tuttavia, alcune donne che eseguono questa procedura possono ancora allattare il loro bambino.

Questo rischio può essere preso in considerazione prima di installare protesi mammarie e pianificare di avere figli.

Oltre ad alcuni dei rischi di cui sopra, il gel di silicone nelle protesi mammarie può anche rompersi o perdere e causare vari problemi di salute, come dolore, ispessimento del seno, cambiamenti nella forma e nel contorno del seno. Se ciò accade, sarà necessario sottoporsi a un altro intervento chirurgico per rimuovere o sostituire la protesi mammaria.

Le protesi mammarie sono anche relativamente costose e di solito non sono coperte dall'assicurazione sanitaria, soprattutto se sono fatte per scopi estetici. Pertanto, consulta prima il tuo medico per scoprire maggiori dettagli sulla procedura e sui rischi delle protesi mammarie, prima di decidere di sottoporla.