Salute

Riconoscere i sintomi delle allergie nei seguenti bambini

Le allergie nei bambini possono variare da una all'altra. Per riconoscerlo, i genitori devono conoscere i sintomi delle allergie.

L'allergia o la sensibilità è una reazione eccessiva del sistema immunitario o del sistema immunitario, innescata da un allergene. Il sistema immunitario attacca quindi l'allergene che può causare sintomi nel corpo. Le reazioni allergiche possono essere molto gravi e persino pericolose per la vita.

Reazione del sistema immunitario

Con l'obiettivo di proteggere il corpo, il sistema immunitario produrrà anticorpi chiamati immunoglobuline E (IgE). Le IgE quindi stimolano alcune cellule a secernere sostanze chimiche inclusa l'istamina nel flusso sanguigno per difendersi dagli allergeni. A seguito del rilascio di istamina può causare reazioni allergiche nel corpo, a partire da occhi, naso, pelle, polmoni e apparato digerente.

Un genitore che ha allergie aumenterà la probabilità di allergie di circa il 40-50 percento per i propri figli. Anche se non necessariamente lo stesso tipo di allergia. Se entrambi i genitori hanno allergie, le probabilità che il bambino soffra di allergie aumenteranno all'80%.

Ecco alcuni tipi di allergie nei bambini che si incontrano spesso:

  • Allergia Su pelle

La pelle è l'organo più esteso del corpo nonché parte del sistema immunitario in grado di reagire agli allergeni. I sintomi delle allergie cutanee nei bambini possono assomigliare all'eczema, ovvero la pelle appare secca, rossa, squamosa e pruriginosa.

Inoltre, i sintomi delle allergie cutanee possono essere sotto forma di orticaria (orticaria), che è una condizione in cui la pelle appare arrossata con una gamma che va da piccole macchie a molto più grandi.

  • allergia al cibo

I sintomi di disturbi intestinali come disturbi di crampi allo stomaco o diarrea che si ripetono, possono essere un segno di allergie. Inoltre, questa allergia può essere seguita da mal di testa, stanchezza eccessiva, irrequietezza e disturbi umore.

Alcuni tipi comuni di alimenti che causano allergie includono latte, uova, noci, soia, grano, pesce, crostacei e vari tipi di arance. Siate consapevoli delle cause delle allergie contenute negli alimenti senza rendervene conto. Come i fagioli nei cereali e la soia negli alimenti trasformati o surgelati.

  • Allergia sul naso

Alcuni pediatri diagnosticano solo i bambini con allergie nel naso dopo che hanno superato i quattro anni. Perché possono volerci diversi anni prima che un bambino soffra effettivamente di allergie. Tuttavia, spesso i bambini di 2-3 anni sembrano avere allergie respiratorie.

I sintomi comunemente sperimentati dai bambini con allergie respiratorie includono prurito e naso che cola, congestione nasale, starnuti frequenti, tosse ripetuta, occhi rossi e lacrimosi, occhi gonfi, occhiaie sotto gli occhi, respirazione attraverso il naso durante il sonno e affaticamento dovuto alla mancanza Del sonno. Generalmente, questi sintomi durano più di qualche settimana.

  • Allergie agli animali domestici

Alcuni bambini hanno allergie agli animali domestici in casa. In effetti, i fattori scatenanti delle allergie sono generalmente causati da cellule morte della pelle, saliva, urina e pelo dell'animale.

I sintomi che generalmente si verificano sono quando i bambini starnutiscono dopo aver giocato o tenuto in braccio animali domestici. La ricerca mostra che per eliminare completamente gli effetti delle allergie agli animali domestici ci vuole circa un anno, dopo che l'animale non è più vicino a noi. Questo perché le cellule morte della pelle del tuo animale domestico possono durare fino a un anno prima che scompaiano completamente.

Se i genitori non conoscono il tipo di allergia sperimentato dal bambino, si consiglia di consultare un medico. Per essere sicuri, è possibile eseguire un test cutaneo o un esame del sangue per determinare il livello di anticorpi IgE nel sangue.

Le allergie nei bambini devono essere tenute d'occhio e non devono essere sottovalutate. Chiedi sempre consiglio al tuo pediatra su come trattare e somministrare farmaci per le allergie.