Famiglia

È vero che lo stress della madre può essere sentito dal bambino?

Hai mai sentito dire che i bambini possono sentire lo stress che stai vivendo? Dai un'occhiata ai fatti qui, così sai come affrontarli.

Quando provi stress e il tuo piccolo diventa pignolo e piange tutto il tempo, potrebbe essere che sia "infettato" dallo stress che provi tu. Il motivo è che anche se il bambino non può ancora parlare, è in grado di rilevare le emozioni che provi.

I bambini imparano a riconoscere le emozioni dall'ambiente

Dopo la nascita, il bambino inizierà ad imparare a riconoscere le emozioni delle persone che lo circondano, in particolare mamma e papà. Uno studio mostra che lo stress che provi può influenzare le emozioni del tuo piccolo. Ad esempio, può sentirsi triste se vede i suoi genitori tristi o addolorati cattivo umore.

Quando il bambino ha 2,5 - 6 mesi, può già distinguere le espressioni tristi e felici dai volti dei suoi genitori. Il tuo piccolo sembrerà felice quando lo guarderai con un sorriso. D'altra parte, può sembrare arrabbiato o triste quando sei arrabbiato. In effetti, può provare stress se sembri stressato, quindi devi stare più attento a come reagisci a qualcosa.

Iniziamo a gestire bene lo stress

Lo stress che provi va gestito adeguatamente perché oltre a riuscire a far “contagiare dallo stress” il tuo piccolo, anche la sua crescita e il suo sviluppo possono risentirne.

Per questo, devi gestire lo stress che provi facendo quanto segue:

1. Comprendere le cause dello stress

Devi capire la situazione o le cose che ti rendono depresso. Ad esempio, se ti senti sotto pressione e sopraffatto dal prenderti cura del tuo piccolo, prova a parlare con tuo padre o con la famiglia più vicina. Con il supporto dell'ambiente più vicino, la Madre può attraversarlo e trovare una via d'uscita.

2. Parla con la persona più vicina

Non isolarti quando provi stress perché questo peggiorerà solo le tue condizioni. Devi ancora socializzare e parlare con il tuo partner, la famiglia o gli amici dell'ansia che provi.

Le mamme, infatti, non esitano a chiedere ai genitori o ad altre mamme le esperienze che hanno vissuto dopo aver avuto figli.

3. Mantieni la salute

Per poter continuare a prenderti cura del tuo bambino, devi prima prenderti cura della tua salute. Riposati a sufficienza, mangia sano e soddisfa l'assunzione di liquidi per alleviare lo stress che stai vivendo.

4. Prenditi del tempo per te stesso

Anche se hai già dei bambini, devi ancora trovare del tempo per te stesso o io tempo. Quindi, quando sei stanco di tutto, prova ad uscire per un po' con gli amici o vai in un salone di bellezza per un trattamento.

Puoi lasciare il tuo piccolo per un po' a tuo padre o alla persona di fiducia più vicina. Facendo le cose che ti piacciono, puoi tornare allo spirito di prenderti cura del tuo piccolo.

5. Accetta l'aiuto degli altri

Lo stress di solito inizia dall'essere sopraffatti facendo tutto in una volta. Ogni tanto, prova a delegare qualche lavoro, come lavare i panni e pulire la casa, a qualcun altro.

Devi anche comunicare a papà che hai ancora bisogno del suo aiuto. Puoi chiedere a papà di aiutarti a completare alcune attività, come lavare i biberon.

Se continui a sentirti stressato anche se hai seguito i vari metodi di cui sopra, non c'è bisogno di esitare a consultare uno psichiatra o uno psicologo. Perché lo stress prolungato può essere un segno che stai vivendo una depressione postpartum.

Prima ti libererai dallo stress, minore sarà anche il rischio che il tuo piccolo venga "contagiato" dalle emozioni negative della madre, così che la sua crescita e il suo sviluppo possano essere ottimali.