Famiglia

La terapia con progesterone è efficace come ginecologo? Questo è il fatto

Uso della terapia con progesterone come a potenziatore di contenuti è ancora oggetto di dibattito tra gli esperti. Alcuni dicono che è efficace, alcuni dicono il contrario. Perchè è così? Diamo un'occhiata ai fatti di seguito.

La terapia ormonale con progesterone è una delle opzioni di trattamento comunemente somministrate alle donne che hanno avuto un aborto spontaneo. Questo viene fatto perché si ritiene che la terapia con progesterone rafforzi l'utero in modo che abbia l'opportunità di prevenire aborti ricorrenti.

Perché il progesterone è importante all'inizio della gravidanza

Il progesterone è un ormone naturale nel corpo. Questo ormone ha un ruolo importante durante la gravidanza, soprattutto nel primo trimestre, a partire dalla costruzione e dal mantenimento del rivestimento interno dell'utero dove è attaccato l'uovo, fornendo nutrimento al feto, fino al rafforzamento del rivestimento uterino.

Data l'importanza del ruolo dell'ormone progesterone all'inizio della gravidanza, le donne in gravidanza con bassi livelli di progesterone sono considerate più a rischio di aborto spontaneo. Questa è la ragione per fare la terapia con progesterone per prevenire l'aborto spontaneo.

È solo che l'efficacia del progesterone come potenziatore della gravidanza è ancora discutibile. Uno studio recente afferma che la terapia con progesterone nel primo trimestre non aiuta completamente a prevenire l'aborto spontaneo.

In effetti, ci sono alcune prove che le donne che ricevono progesterone hanno tassi più elevati di aborto spontaneo.

Anche così, i risultati di altri studi mostrano che in alcuni casi ci sono anche donne che riescono a ottenere una gravidanza con successo con la terapia con progesterone. Infatti, oltre a prevenire l'aborto spontaneo, la somministrazione della terapia con progesterone è considerata efficace nel prevenire il parto prematuro.

Come fare la terapia con progesterone?

In generale, ci sono tre modi per fare la terapia con progesterone che possono essere fatti sulla base della raccomandazione di un medico, vale a dire:

Integratori di progesterone

Alcuni medici prescrivono integratori di progesterone sotto forma di farmaci orali, se durante un esame precoce della gravidanza si riscontrano bassi livelli di progesterone nel corpo del paziente.

Iniezione di progesterone

L'ormone progesterone può essere somministrato anche per iniezione. Il medico o l'infermiere eseguiranno questa iniezione intorno alle 16-20 settimane di gestazione e continueranno a essere somministrate ogni settimana fino alla nascita del bambino. Dopo aver ricevuto l'iniezione, la pelle del paziente può sentirsi dolorante e arrossata nel sito di iniezione.

Compresse per supposte

La terapia con progesterone può essere eseguita anche sotto forma di compresse per supposte o droghe leggere che vengono inserite nella vagina. Questa procedura può essere eseguita da soli con una dose di una volta al giorno, solitamente prima di coricarsi sdraiandosi per circa 30 minuti. Di solito si consiglia ai pazienti di utilizzare salvaslip o pastiglie per assorbire qualsiasi liquido che potrebbe fuoriuscire dalla vagina.

Sebbene la sua efficacia sia ancora in discussione, alcuni medici prescrivono ancora farmaci progesterone perché non ci sono molte altre opzioni per rafforzare il feto e prevenire l'aborto spontaneo.

Tuttavia, le donne in gravidanza devono prestare attenzione al rischio di coaguli di sangue dopo la terapia con progesterone. Se si verificano sintomi di mancanza di respiro, gambe gonfie e doloranti o arrossamento dei piedi dopo aver subito una terapia con progesterone, le donne in gravidanza devono essere trattate immediatamente.

Per le donne in gravidanza che stanno ricevendo una terapia con progesterone, non esitare a chiedere al tuo ostetrico i benefici e i rischi. Effettuare anche regolari controlli con il medico in modo che le condizioni di salute delle donne in gravidanza e dei feti possano essere monitorate continuamente.