Famiglia

Smettila di paragonarti agli altri, ecco come

L'atteggiamento di confrontarsi con gli altri non è qualcosa che è bene mantenere. Se ci si abitua, questo atteggiamento può avere un impatto negativo sulla vita sociale e sulla salute mentale. Avanti, applica i seguenti semplici modi per abbandonare questa abitudine.

Quasi tutti devono essersi paragonati agli altri. Questo atteggiamento a volte può ispirare l'entusiasmo per imparare molte cose. Inoltre, questo atteggiamento può anche essere consapevole di tutte le carenze che hanno in modo da attivarsi per migliorare e diventare migliori.

Tuttavia, confrontarsi con gli altri non è più una buona cosa quando le altre persone sono il punto di riferimento per la nostra qualità di vita. Questa abitudine può scatenare sentimenti di invidia che possono ridurre la fiducia in se stessi, inibire il potenziale di sé, rendere lunatico, innescare crisi del quarto di vitae portare a sentimenti di inutilità o auto-colpa.

Suggerimenti per smettere di confrontarsi con gli altri

Per evitare gli effetti negativi del confronto frequente con gli altri, d'ora in poi devi esercitarti a smettere di farlo. Ci sono modi semplici che puoi applicare, tra cui:

1. Identifica ed evita i fattori scatenanti

Il modo principale per smettere di confrontarti con gli altri è identificare ed evitare i fattori scatenanti. Devi sapere quali situazioni ti fanno comportare così. Dopodiché, cerca di limitare lentamente o di stare lontano da queste cose.

Ad esempio, di solito ti confronterai quando vedi foto o video caricati di amici sui social media. D'ora in poi, riduci l'uso dei social media in modo da non concentrarti troppo sulla vita degli altri e non confrontarti.

Come altro esempio, se il continuo parlare del tuo amico del suo successo ti spinge a paragonarti a lui, cerca di distrarti il ​​prima possibile o parla di qualcos'altro che ti tiene lontano dai pensieri negativi. In effetti, puoi sai, evita l'amico per un po'.

2. Abituati parlare di sé positivo

Quando ci sono cose che ti spingono a confrontarti, prova a ignorare questi pensieri negativi e inizia ad abituarti parlare di sé positivo. Parla spesso di te stesso in modo positivo.

Ad esempio, quando ti senti geloso di qualcun altro, dì a te stesso: "Sei una persona forte e non hai bisogno di ciò che ha per essere felice".

Lentamente, parlare di sé positivo può aiutarti a coltivare un senso di ottimismo e fiducia. Inoltre, questa abitudine può impedirti di provare ansia, depressione o stress.

3. Annota tutti i risultati

Annota tutti i risultati che hai raggiunto. A partire da grandi traguardi, come il premio per il miglior impiegato in ufficio, a piccoli traguardi, come friggere il pesce con successo o alzarsi presto oggi.

Se puoi, fallo ogni mattina. Registrare tutti i risultati raggiunti ti renderà più sicuro di tutto. Ti apprezzerai anche di più in modo da non pensare più a confrontarti con gli altri.

4. Sii grato per tutto ciò che hai

Credi che con tutte le carenze a cui puoi pensare, ci devono essere molti vantaggi di cui essere orgoglioso. Sii grato per le cose della tua vita, dalle piccole alle grandi, in modo che ne avrai abbastanza.

Quando senti che tu e la tua vita siete abbastanza, non perderete più tempo a confrontarvi con gli altri. Questo atteggiamento infatti può anche renderti una persona ottimista e avere prosperità nella vita.

5. Fai ciò che ami

Invece di essere impegnato a confrontarti con gli altri, è meglio che passi più tempo a fare le cose che ami. Puoi fare esercizio, leggere il tuo libro preferito, provare una nuova ricetta, rilassarti in un bar o programmare una gita fuori città.

Fare ciò che ami è anche la prova che ami te stesso. Se ti ami già, non penserai più a confrontarti con gli altri e la tua vita sarà molto più felice.

Avanti, applica i metodi di cui sopra in modo da interrompere la cattiva abitudine di confrontarti con gli altri. Non sprecare il tuo tempo a essere geloso degli altri e a pensare male di te stesso. Ricorda che sei speciale con tutte le abilità che hai.

Se ancora ti confronti spesso con gli altri, anche al punto da intralciare le tue attività quotidiane, non esitare a consultare uno psicologo. Con l'aiuto di professionisti, puoi ottenere i giusti consigli e indicazioni per abbandonare questa cattiva abitudine.