Salute

Attenzione all'iperparatiroidismo, quando le ghiandole paratiroidi sono troppo attive

La ghiandola paratiroidea funziona per produrre l'ormone paratiroideo, che è un ormone che regola i livelli di calcio nel corpo. Tuttavia, a volte queste ghiandole possono essere danneggiate e diventare iperattive. Di conseguenza, l'ormone paratiroideo prodotto diventa eccessivo e provoca iperparatiroidismo.

Ci sono 4 ghiandole paratiroidi nel corpo umano. Ogni ghiandola paratiroidea ha la forma di un pisello e si trova dietro la ghiandola tiroidea nel collo.

La ghiandola paratiroidea è responsabile della produzione dell'ormone paratiroideo che ha diversi vantaggi, vale a dire:

  • Regola il rilascio di calcio dalle ossa nel sangue.
  • Controllo dell'assorbimento del calcio da cibi e bevande nel tratto digestivo.
  • Aumentare l'assorbimento del calcio nei reni e prevenire lo spreco di calcio attraverso l'urina.
  • Stimola l'organismo a produrre vitamina D. Questa vitamina serve ad aumentare l'assorbimento del calcio da parte dell'organismo.

Quando il corpo è carente di calcio, le ghiandole paratiroidi produrranno l'ormone paratiroideo per aumentare i livelli di calcio nel corpo. Dopo il ritorno dei normali livelli di calcio, l'ormone paratiroideo smetterà di essere prodotto dalle ghiandole paratiroidi.

Tuttavia, in alcuni casi, le ghiandole paratiroidi possono produrre troppo ormone paratiroideo e causare iperparatiroidismo.

 Sintomi di iperparatiroidismo

L'iperparatiroidismo può far aumentare la quantità di calcio nel sangue (ipercalcemia). L'iperparatiroidismo spesso non causa sintomi evidenti o specifici.

Tuttavia, ci sono alcune persone con iperparatiroidismo che avvertono alcuni sintomi, come:

  • Stanco facilmente.
  • Minzione frequente.
  • Appetito ridotto.
  • Disturbi digestivi, come nausea, vomito, stitichezza e mal di stomaco.
  • Dolore alle ossa e alle articolazioni.
  • La frequenza cardiaca rallenta.
  • Disturbi psicologici, come l'oblio e la depressione.

Inoltre, l'iperparatiroidismo può anche causare la fragilità e la rottura del gesso (osteoporosi) e la formazione di calcoli renali.

Tipi di iperparatiroidismo e loro cause

Sulla base della causa, l'iperparatiroidismo è diviso in tre tipi. Anche le fasi del trattamento per l'iperparatiroidismo variano a seconda del tipo di malattia da iperparatiroidismo.

Di seguito sono i tipi di iperparatiroidismo:

Iperparatiroidismo primitivo

Questo tipo di iperparatiroidismo si verifica a causa di anomalie o nella funzione delle ghiandole paratiroidi. Questa malattia è più comune nelle donne e nella fascia di età di 50-60 anni. L'insorgenza di iperparatiroidismo primario finora non si sa con certezza quale sia la causa.

Tuttavia, ci sono una serie di fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare iperparatiroidismo primario, tra cui:

  • Tumore o cancro delle ghiandole paratiroidi.
  • Esposizione alle radiazioni, ad esempio nella radioterapia.
  • Fattori genetici.
  • Effetti collaterali dei farmaci, ad es. litio (farmaci per il trattamento del disturbo bipolare).

Iperparatiroidismo secondario

L'iperparatiroidismo secondario è una malattia dell'iperparatiroidismo causata da bassi livelli di calcio nel corpo per lungo tempo.

Livelli di calcio ridotti quindi fanno lavorare le ghiandole paratiroidi più attivamente per aumentare i minerali di calcio nel corpo, causando l'iperparatiroidismo.

L'iperparatiroidismo secondario può essere causato da diversi fattori, come un'assunzione insufficiente di vitamina D e calcio, insufficienza renale cronica, eccesso di fosfato nel sangue, disturbi del tratto digestivo che rendono difficile l'assorbimento del calcio dal cibo.

Iperparatiroidismo terziario

L'iperparatiroidismo terziario si verifica quando le ghiandole paratiroidi continuano a produrre ormone paratiroideo, nonostante il trattamento per la causa sottostante. Questo tipo di iperparatiroidismo è spesso associato a insufficienza renale.

I pazienti con iperparatiroidismo terziario richiedono quasi sempre il monitoraggio da parte di uno specialista in reni. Se necessario, il medico può prescrivere farmaci chinacalcet per il trattamento dell'iperparatiroidismo terziario in pazienti con iperparatiroidismo terziario dovuto a grave insufficienza renale e che richiedono dialisi.

Passi per la gestione dell'iperparatiroidismo

Il trattamento dell'iperparatiroidismo sarà adattato al tipo di malattia e alla sua causa. Di seguito sono riportati alcuni passaggi per il trattamento dell'iperparatiroidismo per tipo:

Trattamento dell'iperparatiroidismo primario

Per trattare l'iperparatiroidismo primario che è lieve e non causa gravi problemi di salute, i medici di solito eseguono solo un monitoraggio periodico per valutare i livelli di calcio e la funzione delle ghiandole paratiroidi.

Se l'iperparatiroidismo sta già causando gravi problemi di salute o sintomi, il medico può provare diversi passaggi di trattamento, come ad esempio:

  • Chirurgia della ghiandola paratiroidea. Questo intervento viene eseguito per rimuovere una ghiandola paratiroidea iperattiva. Questo intervento chirurgico è abbastanza efficace nella cura dell'iperparatiroidismo primario.
  • Somministrare farmaci bifosfonati per ridurre i livelli di calcio troppo alti. Questo metodo può essere eseguito solo a breve termine.
  • Somministrazione di farmaci chinacalcet, se le condizioni del paziente non consentono l'intervento chirurgico.
  • Somministrazione di farmaci alendronato, per trattare condizioni di ossa fragili e deboli.

Trattamento dell'iperparatiroidismo secondario

Il trattamento dell'iperparatiroidismo secondario si basa sulla causa sottostante. Di seguito sono riportati alcuni passaggi per trattare l'iperparatiroidismo secondario:

  • Uso di integratori di vitamina D

    Se necessario, il medico può anche somministrare integratori di calcio per aumentare il livello di calcio nel sangue del paziente.

  • Uso di droga chinacalcet

    Questo farmaco agisce per ridurre il livello di ormone paratiroideo prodotto dalla ghiandola tiroidea. Per trattare l'iperparatiroidismo secondario, i medici di solito prescrivono farmaci chinacalcet in concomitanza con la supplementazione di vitamina D.

  • Rimozione chirurgica delle ghiandole paratiroidi

    La chirurgia per rimuovere una ghiandola paratiroidea iperattiva viene solitamente eseguita se l'iperparatiroidismo non migliora con il trattamento o è molto grave.

  • Dialisi (emodialisi)

    Se l'iperparatiroidismo secondario è causato da gravi disturbi renali, la fase di trattamento che potrebbe essere necessaria è eseguire una procedura di dialisi.

Per determinare se il paziente ha iperparatiroidismo o meno, il medico eseguirà un esame fisico insieme a esami del sangue di supporto per misurare i livelli di ormone paratiroideo e minerali di calcio.

Se viene confermato che le ghiandole paratiroidi presentano iperparatiroidismo, il medico fornirà ulteriori trattamenti in base alla gravità della malattia e alla causa.

Pertanto, per evitare che l'iperparatiroidismo si trasformi in una malattia grave, è importante consultare regolarmente un medico.