Salute

Allergia alle arachidi - Sintomi, cause e trattamento

L'allergia alle arachidi è una reazione corporea che si verifica quando si mangiano noci o cibi a base di arachidi. Queste reazioni possono includere prurito della pelle, starnuti, vomito e diarrea.

Le noci sono un tipo di cibo che è buono per il consumo, perché contiene nutrienti completi, come proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali. Alcuni tipi di frutta a guscio, come arachidi, mandorle, anacardi, noci o noci, hanno lo stesso contenuto nutrizionale.

L'allergia alle arachidi è un tipo di allergia alimentare che colpisce principalmente i bambini. Tuttavia, le allergie alle arachidi possono essere vissute anche dagli adulti. Quando si verifica un'allergia alle arachidi, il trattamento deve essere eseguito immediatamente per prevenire una reazione allergica più grave, vale a dire lo shock anafilattico.

Cause di allergia alle arachidi

L'allergia alle arachidi si verifica quando il sistema immunitario reagisce e percepisce le arachidi come sostanze dannose per l'organismo (allergeni). Questa reazione può indurre il corpo a produrre un composto chimico chiamato istamina.

L'istamina può diffondersi attraverso i vasi sanguigni e colpire vari tessuti del corpo, come la pelle, le vie respiratorie e l'intestino, e scatenare i sintomi dell'allergia.

Una persona può sviluppare un'allergia alle arachidi se:

  • Mangiare noci o cibi contenenti noci.
  • C'è un contatto diretto tra la pelle e le noci (se il paziente è molto sensibile).
  • Inalazione di odori di arachidi o polvere contenente noci, come la farina di arachidi.

Esistono diversi gruppi di persone ad alto rischio di soffrire di allergie alle arachidi, vale a dire:

  • Neonati e bambini, perché il loro sistema immunitario e il loro apparato digerente non sono ancora completamente sviluppati.
  • Adulti che hanno avuto un'allergia alle arachidi da bambini o hanno una storia familiare di allergia alle arachidi.
  • Persone che hanno allergie a determinati alimenti.
  • Chi soffre di eczema atopico.

Sintomi di allergia alle arachidi

Le reazioni allergiche che compaiono sono diverse per ogni paziente, da lievi a gravi. I sintomi di un'allergia alle arachidi di solito iniziano a farsi sentire entro pochi minuti o ore dopo che il malato mangia o tocca le arachidi. I primi sintomi di un'allergia alle arachidi includono:

  • Male alla testa.
  • Starnuto.
  • Congestione nasale.
  • Occhi pieni di lacrime.
  • La pelle è pruriginosa, arrossata e compare un'eruzione cutanea.
  • Le labbra si gonfiano.
  • Disagio intorno alla bocca e alla gola.
  • Crampi allo stomaco.
  • Nausea e vomito.
  • Diarrea.

Quando andare dal dottore

Consultare immediatamente un medico se compaiono sintomi di allergia dopo aver mangiato noccioline, anche se questi sintomi sono lievi.

Si consiglia inoltre di verificare con il bambino dal medico se c'è una storia di allergia alle arachidi o altre allergie in famiglia. Questa azione mira a determinare se il bambino ha un'allergia alle arachidi oa determinate sostanze, in modo che i sintomi dell'allergia possano essere prevenuti.

Se qualcuno avverte forti capogiri, mancanza di respiro o addirittura perde conoscenza dopo aver consumato noci, portalo immediatamente al pronto soccorso dell'ospedale più vicino. Questi sintomi devono essere tenuti d'occhio, perché possono segnalare uno shock anafilattico che può essere pericoloso per la vita.

Diagnosi di allergia alle arachidi

Se sospetti un'allergia alle arachidi, consulta immediatamente un allergologo. Prima di sottoporsi alla consultazione, è necessario annotare i tipi di cibo consumato, quando sono comparsi i primi sintomi di allergia, la durata dei sintomi e cosa è stato fatto per alleviare i sintomi.

Questa nota è importante perché il medico chiederà queste cose. Il medico chiederà anche una storia familiare di allergie e asma, oltre a eseguire un esame fisico. Se si sospetta che i sintomi che insorgono siano dovuti ad allergie, il medico eseguirà diversi test allergologici per determinare la causa dell'allergia, tra cui:

  • analisi del sangue

    Questo test viene eseguito per controllare il livello di anticorpi immunoglobuline nel sangue e misurare la risposta del sistema immunitario a determinati alimenti.

  • test cutaneo (test della puntura della pelle)

    In questo test, il medico pungerà un'area della pelle, quindi inserirà una soluzione speciale sotto la superficie della pelle e monitorerà la reazione che appare.

Se la causa dell'allergia è ancora sconosciuta attraverso esami del sangue e test cutanei, il medico eseguirà altri metodi di esame, come ad esempio:

  • Eliminazione del cibo

    In questo esame, al paziente viene chiesto di non mangiare noci o altri alimenti per una settimana o due. Dopodiché, al paziente viene permesso di tornare al suo schema alimentare originale mentre registra tutto il cibo che ha consumato. Questo metodo dovrebbe essere eseguito sotto la supervisione di un medico.

  • prova alimentare (sfida alimentare)

    In questo test, il medico ti darà cibo con e senza contenuto proteico di piselli. Quindi, il medico osserverà il paziente per vedere se si verifica o meno una reazione allergica. Questo test viene eseguito sotto la diretta supervisione di un medico, in modo che possa essere trattato immediatamente se si verifica una grave reazione allergica.

Trattamento per l'allergia alle arachidi

Il trattamento per l'allergia alle arachidi mira ad alleviare i sintomi che compaiono e prevenire la comparsa di una reazione allergica. Il modo migliore per prevenire una reazione allergica alle arachidi è evitare le arachidi e i prodotti che contengono arachidi.

Se avverti una lieve reazione allergica, prendi immediatamente una compressa antiallergica da banco, ad esempio clorfeniramina, per alleviare i sintomi che compaiono. Questo medicinale può causare sonnolenza.

Un altro trattamento per le allergie alle arachidi è l'immunoterapia. Questo trattamento viene effettuato dai medici somministrando gradualmente una piccola quantità di allergene al paziente, al fine di formare l'immunità all'allergene.

Tuttavia, l'immunoterapia non è ampiamente utilizzata a causa del rischio di provocare una reazione anafilattica. Se necessario, l'immunoterapia deve essere eseguita sotto la supervisione di un allergologo.

Gestione delle reazioni anafilattiche

Se hai una storia di allergie e sei ad alto rischio di sviluppare una grave reazione allergica (anafilassi), ti consigliamo di portare sempre con te farmaci iniettabili epinefrina a forma di penna. Se si verifica una reazione anafilattica, questo farmaco può essere utilizzato per prevenire una reazione fatale.

Alcuni passaggi che devono essere presi se compaiono sintomi di anafilassi sono:

  • Usa l'iniezione epinefrina, se ce l'hai.
  • Cerca assistenza medica e assicurati che ci sia qualcuno che sia sempre con te quando compaiono i sintomi dell'anafilassi.
  • Se hai un attacco d'asma, usa inalatore per alleviare la mancanza di respiro.

Quando arriva l'aiuto medico, il medico somministrerà ossigeno per aiutare la respirazione, corticosteroidi per ridurre l'infiammazione e antistaminici per alleviare le reazioni allergiche. Se necessario, il medico ripeterà anche l'iniezione epinefrina.

Se i sintomi sono molto gravi, verrà effettuato un trattamento intensivo. Il medico controllerà le condizioni del paziente fino a quando non sarà stabile e i sintomi dell'allergia scompariranno.

Complicazioni dell'allergia alle arachidi

Le persone con allergie alle arachidi sono a rischio di shock anafilattico (anafilassi) o di una grave reazione allergica. I seguenti sono alcuni dei sintomi dell'anafilassi:

  • Gonfiore in faccia.
  • Difficoltà a deglutire a causa del gonfiore alla gola.
  • Mancanza di respiro a causa del restringimento delle vie aeree.
  • Battito cardiaco.
  • La pressione sanguigna scende drasticamente, portando allo shock.
  • Inconscio.

Questa condizione è molto pericolosa e deve essere trattata immediatamente da un medico o da un ufficiale medico. Se non trattata immediatamente, l'anafilassi può essere pericolosa per la vita.

Prevenzione dell'allergia alle arachidi

Il modo migliore per prevenire un'allergia alle noci è evitare le arachidi o altri alimenti a base di noci, come biscotti, pane, torte, cereali, marmellate e caramelle. Inoltre, è necessario adottare le seguenti misure per prevenire il verificarsi di allergie alle arachidi:

  • Controllare l'etichetta degli ingredienti prima di acquistare e consumare cibi confezionati. Assicurati che il cibo non contenga noci o proteine ​​dei piselli.
  • Evita di condividere con altri l'uso di utensili da cucina o posate, come il coltello usato per spalmare il burro di arachidi.
  • Dì alla tua famiglia, agli amici o ai parenti stretti che hai un'allergia alle arachidi, in modo che possano aiutarti a evitare le arachidi.
  • Prepara il cibo da casa in modo da non dover acquistare cibo al di fuori di contenuti sconosciuti.
  • Chiedi gli ingredienti utilizzati prima di ordinare cibo o bevande in un ristorante. Evitare quelli contenenti noci.
  • Assicurati di portare sempre con te farmaci iniettabili epinefrina, sempre e ovunque, per il trattamento di gravi reazioni allergiche.
  • Nei neonati, l'introduzione precoce delle arachidi può ridurre il rischio di sviluppare un'allergia alle arachidi più avanti nella vita.

Se c'è una storia di allergia alle arachidi in famiglia e il bambino sta entrando nella fase dei solidi, dovresti consultare un pediatra. Chiedi al tuo pediatra se va bene introdurre cibi a base di arachidi a tuo figlio o se devono essere prima testati.