Famiglia

Ecco cosa devi sapere sull'immunizzazione antipolio

La poliomielite è una malattia infettiva causata da un virus nel tratto digestivo e nella gola. mprevenire la poliomielite si può fare con immunizzazione, specialmente Su bambino età sotto i cinque anni (bambini), attraverso vaccinazione contro la poliomielite gocce e vaccinazione antipolio iniettare.

In determinate condizioni, una persona infetta da poliomielite può sperimentare una paralisi permanente, fino alla morte. La polio può comparire senza alcun sintomo. Questa malattia può essere trasmessa anche attraverso il contatto con fluidi che fuoriescono dal naso, dalla bocca e dalle feci di qualcuno che è stato infettato dalla poliomielite.

Ulteriori informazioni sull'immunizzazione antipolio

L'immunizzazione contro la poliomielite è un vaccino utilizzato per proteggere il corpo dai disturbi della poliomielite o dall'infezione da poliomielite. Il vaccino antipolio è molto importante per prevenire la trasmissione. Perché se non trattata, la polio può essere pericolosa e minacciare la vita dei malati.

Esistono due tipi di vaccinazione antipolio che devono essere somministrati ai bambini. In primo luogo, l'immunizzazione orale contro la poliomielite o vaccino orale contro la poliomielite (OPV) che è un poliovirus attenuato. In secondo luogo, l'immunizzazione iniettabile contro la poliomielite o iovaccino antipolio inattivato (IPV) che utilizza un poliovirus inattivato, che viene poi somministrato per iniezione.

Il vaccino contro la poliomielite viene somministrato quattro volte, cioè alla nascita del bambino, poi continuato a 2, 3 e 4 mesi.booster) dato all'età di 18 mesi. Ai neonati viene somministrato OPV, quindi per la successiva vaccinazione antipolio può essere somministrato IPV o OPV. Tuttavia, ogni bambino dovrebbe ricevere almeno una dose di IPV.

Conosci gli effetti collaterali dopo Vaccinazione antipolio

Ci sono diversi effetti collaterali che possono essere avvertiti dai bambini dopo aver ricevuto l'immunizzazione antipolio, sia IPV che OPV. Dopo l'IPV, può verificarsi arrossamento nel sito di iniezione. I bambini possono anche avere una febbre di basso grado. Questa febbre può essere superata somministrando una bassa dose di paracetamolo, come raccomandato dal medico.

Sebbene raro, l'OPV, somministrato per via orale, può causare una lieve diarrea senza febbre. Per essere sicuri e non causare effetti collaterali dannosi, è necessario consultare un medico prima di eseguire l'immunizzazione.

Cose da fare Prendi nota Prima vaccinazione antipolio

Come spiegato sopra, l'immunizzazione contro la polio è una delle vaccinazioni che deve essere eseguita se non vuoi che tuo figlio contragga la polio. Prima di immunizzare, dovresti prestare attenzione a quanto segue:

  • Fai attenzione alle reazioni allergiche nei bambini

    Se il bambino ha una grave reazione allergica all'immunizzazione iniettabile contro la polio, si raccomanda di non ripetere l'immunizzazione iniettabile contro la poliomielite. Inoltre, si consiglia ai bambini allergici al contenuto di polimixina B, streptomicina o neomicina di non ricevere l'immunizzazione antipolio.

  • Rinviare l'immunizzazione quando il bambino è malato

    Per i bambini gravemente o moderatamente malati, è necessario ritardare l'immunizzazione fino a quando il bambino non sarà completamente guarito. Tuttavia, se tuo figlio ha solo una malattia lieve, come tosse e raffreddore senza febbre, può comunque ricevere la vaccinazione.

L'immunizzazione IPV o OPV è in realtà sicura da fare. Tuttavia, dovresti consultare un medico per saperne di più sul rischio di effetti collaterali e sul trattamento adeguato. Non perdere l'immunizzazione contro la poliomielite e presta attenzione a quando è il programma di immunizzazione di tuo figlio, al fine di evitare questa malattia.