Salute

Malattia di Lyme - Sintomi, cause e trattamento

Malattia di Lyme o malattia di Lyme è una malattia causata da un'infezione batterica che si trasmette attraverso le punture di zecca. Il sintomo più comune della malattia di Lyme è una caratteristica eruzione cutanea rossa sulla pelle.

La malattia di Lyme può peggiorare e portare a gravi complicazioni. Pertanto, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile dopo la comparsa dei sintomi della malattia di Lyme.

Cause della malattia di Lyme

La malattia di Lyme è provocata dai batteri Borrelia burgdorferi o Borrelia b. Una persona può contrarre la malattia di Lyme se morsa da un tipo di zecca Ixodes scapularis e Ixodes pacificus infettato dai batteri.

Nella stragrande maggioranza dei casi, una zecca infetta deve rimanere attaccata al corpo umano per almeno 36-48 ore. Quindi, se noti una zecca attaccata al corpo, eliminala immediatamente per prevenire l'infezione.

Esistono diversi fattori che possono aumentare il rischio di una persona di sviluppare la malattia di Lyme, vale a dire:

  • Frequenti attività all'aperto, come campeggio, caccia di animali e scalate in montagna
  • Vesti spesso in modo aperto, quindi è facile prendere i pidocchi malattia di Lyme
  • Non eliminare immediatamente i pidocchi dalla pelle o non eliminare i pidocchi dalla pelle nel modo giusto.

Sintomi della malattia di Lyme

I sintomi della malattia di Lyme possono variare da persona a persona, ma di solito si sviluppano in 3 fasi (stadi). Nella maggior parte dei casi, il sintomo iniziale che appare è un'eruzione cutanea chiamata eritema migrante. Questa eruzione cutanea ha caratteristiche distintive, vale a dire:

  • Rossastro o viola come lividi
  • Aumenta gradualmente in pochi giorni, arrivando anche a 30 cm
  • Si sente caldo al tatto, ma raramente provoca dolore o prurito
  • Appare nell'area del morso di zecca, ma può apparire su altre parti del corpo man mano che la malattia progredisce
  • È di forma circolare e talvolta ha un punto rosso nel mezzo, simile a un bersaglio per il tiro con l'arco

Benchè eritema migrante è un sintomo tipico della malattia di Lyme, ma in alcuni casi l'eruzione cutanea non compare.

Altri sintomi della malattia di Lyme dipendono dallo stadio. Di seguito sono riportati i sintomi della malattia di Lyme in base allo stadio o allo stadio di progressione della malattia:

Fase 1

La fase 1 è la fase in cui i batteri non si sono diffusi in tutto il corpo. Questa fase si verifica 1-2 settimane dopo che il paziente è stato morso dall'unghia. I sintomi che possono accompagnare un'eruzione cutanea sono:

  • Febbre
  • tremante
  • Dolore muscolare
  • Male alla testa
  • Gola infiammata
  • Il corpo si stanca facilmente
  • Linfonodi ingrossati

Fase 2

La fase 2 è la fase iniziale della diffusione dei batteri in tutto il corpo. I sintomi possono comparire settimane o mesi dopo che il paziente è stato morso da una zecca. In questa fase, può comparire un'eruzione cutanea su qualsiasi parte del corpo lontana dall'area del morso di zecca. Se non trattati immediatamente, i malati possono anche manifestare i seguenti sintomi:

  • Torcicollo
  • Disturbi del ritmo cardiaco o aritmie
  • Disturbi del sistema nervoso, come viso cadente, arti insensibili, disturbi della memoria o infiammazione del cervello, infiammazione del rivestimento del cervello (meningite) e infiammazione del midollo spinale.

Fase 3

La fase 3 è la fase in cui i batteri si sono diffusi in tutto il corpo. Questa fase si verifica quando le infezioni nelle fasi 1 e 2 non vengono trattate. Lo stadio 3 può verificarsi mesi o anni dopo che la persona è stata morsa da una zecca.

Alcuni dei sintomi della malattia di Lyme nella fase 3 sono:

  • Artrite in una o più grandi articolazioni, come l'articolazione del ginocchio
  • Danni ai nervi più gravi, come intorpidimento delle gambe e delle braccia
  • Encefalopatia, che può causare perdita di memoria a breve termine, difficoltà di concentrazione e difficoltà a comunicare e dormire

Quando andare dal dottore

Consultare immediatamente il medico se si verificano sintomi della malattia di Lyme, soprattutto se si sospetta o si è stati morsi da una zecca. Prima si ottiene il trattamento, migliore è l'efficacia del trattamento. Inoltre, un trattamento tempestivo e appropriato può prevenire complicazioni.

È importante ricordare che, anche se i sintomi scompaiono, devono essere effettuati controlli regolari dal medico. I sintomi che scompaiono non significano che l'infezione sia definitivamente scomparsa. Seguire i consigli e le cure fornite dal medico fino a quando l'infezione non viene dichiarata completamente scomparsa.

Diagnosi della malattia di Lyme

I sintomi della malattia di Lyme tendono ad essere simili a quelli di altre malattie, quindi a volte può essere difficile da diagnosticare. Inoltre, in alcune condizioni, le zecche che trasmettono la malattia di Lyme possono anche portare e trasmettere altre malattie.

Per scoprire se qualcuno ha la malattia di Lyme, il medico chiederà i sintomi del paziente e se il paziente è mai stato morso dai pidocchi. Successivamente, il medico eseguirà un esame fisico, uno dei quali esamina le caratteristiche dell'eruzione cutanea che appare.

Per confermare la diagnosi, il medico eseguirà diversi esami di supporto di seguito:

  • Saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA), che è un esame del sangue per rilevare la presenza di anticorpi contro i batteri Borrelia b
  • macchia occidentale, che è un esame del sangue per rilevare la presenza di anticorpi specifici per le proteine Borellia b. macchia occidentale utilizzato anche per confermare un risultato positivo al test ELISA

Si prega di notare che l'accuratezza dei risultati dei due test di cui sopra dipende da quando il paziente è stato infettato dalla malattia di Lyme. Nelle prime settimane dopo l'infezione, il risultato del test potrebbe essere negativo. Questo accade perché gli anticorpi contro i batteri Borellia b. formato solo poche settimane dopo che il paziente è stato infettato.

Inoltre, ci sono molti altri test che possono essere fatti per vedere la diffusione dell'infezione nel corpo, vale a dire:

  • Elettrocardiogramma (ECG), per misurare l'attività elettrica del cuore
  • Ecocardiografia (ecografia del cuore), per vedere le condizioni e la struttura del cuore
  • RM della testa, per vedere le condizioni del tessuto cerebrale
  • Puntura lombare, per controllare il cervello e il liquido spinale

Trattamento della malattia di Lyme

Il trattamento della malattia di Lyme mira a trattare e prevenire la diffusione dell'infezione. La malattia di Lyme è facile da curare se trattata rapidamente, soprattutto se è ancora allo stadio 1.

Il metodo di trattamento per la malattia di Lyme consiste nella somministrazione di antibiotici che vengono adattati in base alla gravità e all'età del paziente. I tipi di antibiotici somministrati includono amoxicillina, cefuroxime e doxiciclina.

Nella malattia di Lyme che è ancora nelle sue fasi iniziali, il medico somministra antibiotici da bere per 10-14 giorni. Nel frattempo, se la malattia di Lyme è accompagnata da malattie cardiache o disturbi del sistema nervoso centrale, il medico somministrerà antibiotici iniettabili per 14-28 giorni.

Nei pazienti con malattia di Lyme in stadio 3 accompagnata da artrite, il medico somministrerà antibiotici orali per 28 giorni accompagnati dalle seguenti azioni:

  • Somministrazione di farmaci antinfiammatori non steroidei.
  • Aspirazione articolare, ovvero rimozione del fluido dall'articolazione interessata
  • Intervento chirurgico per rimuovere l'articolazione infiammata

La maggior parte dei pazienti con malattia di Lyme impiega mesi o anni per riprendersi completamente.

Complicazioni della malattia di Lyme

In alcuni casi, i pazienti avvertono ancora una serie di sintomi nonostante il trattamento. Questa condizione si chiama sindrome post-malattia di Lyme (PTLD). PTLDS può durare fino a 6 mesi. I sintomi includono:

  • Formicolio o parestesie
  • Difficile dormire
  • Male alla testa
  • Vertigine
  • Dolore cronico muscolare o articolare
  • Perdita dell'udito
  • Disturbo umore

Non si sa esattamente cosa causi PTLDS. Tuttavia, si sospetta che il PTLDS si verifichi a causa di una risposta anormale del sistema immunitario innescata dai batteri.

Durante o dopo il trattamento, i pazienti possono anche manifestare reazioni allergiche o infiammazioni della pelle, delle mucose, del sistema nervoso o degli organi interni, a causa di un danno batterico. Questa condizione è nota come reazione di Jarisch-Herxheimer.

Se non trattata adeguatamente, la malattia di Lyme può anche portare alle seguenti complicazioni:

  • Disturbi del ritmo cardiaco
  • Disturbi del sistema nervoso, come abbassamento del viso e neuropatia
  • Compromissione cognitiva, come compromissione della memoria
  • Artrite cronica dovuta alla malattia di LymeArtrite di Lyme)

Prevenzione della malattia di Lyme

Il modo più efficace per prevenire la malattia di Lyme è evitare i luoghi che sono un habitat per le zecche Borrelia, come arbusti ed erbe. Tuttavia, se non puoi evitare questi luoghi, puoi seguire alcuni dei passaggi seguenti per ridurre il rischio di essere morsi dalle pulci:

  • Utilizzare indumenti chiusi, come magliette a maniche lunghe, pantaloni lunghi, cappelli e guanti.
  • Applicare una crema repellente per insetti che è stata testata per essere sicura sulla pelle, come una crema repellente per insetti che contenga almeno il 20% di DEET.
  • Taglia l'erba che è già lunga nel cortile o intorno alla casa.
  • Controllare attentamente tutte le parti del corpo e fare subito la doccia e lavare i vestiti dopo le attività sull'erba.
  • Se una zecca ti atterra sulla pelle, non schiacciarla o accarezzarla. Rimuovere delicatamente i pidocchi sulla testa usando una pinzetta. Successivamente, applica un antisettico sulla pelle interessata.