Salute

Embolia polmonare - Sintomi, cause e trattamento

Un'embolia polmonare è un blocco in un vaso sanguigno nei polmoni. I blocchi sono solitamente causati da coaguli di sangue che si formano inizialmente in altre parti del corpo, in particolare le gambe.

In generale, i coaguli di sangue che si formano e causano l'embolia polmonare sono più di uno. Questi coaguli di sangue ostruiranno i vasi sanguigni e bloccheranno il flusso sanguigno ai tessuti nei polmoni, causando la morte del tessuto polmonare.

L'embolia polmonare è una condizione grave e pericolosa per la vita del malato. Pertanto, è necessario un trattamento tempestivo e appropriato per ridurre il rischio di complicanze e morte.

Cause e fattori di rischio dell'embolia polmonare

L'embolia polmonare è più spesso causata da un coagulo di sangue proveniente da un'altra parte del corpo che blocca l'arteria polmonare. Le arterie polmonari sono vasi sanguigni che portano il sangue dal cuore ai polmoni.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'embolia polmonare è causata da un coagulo di sangue che si forma nella trombosi o trombosi venosa profonda trombosi venosa profonda (TVP). La TVP si verifica spesso nelle vene delle gambe o del bacino. Anche i coaguli di sangue da tromboflebite possono causare embolia polmonare, ma sono molto meno comuni.

Oltre ai coaguli di sangue, gli emboli nelle arterie polmonari possono essere causati anche da altri materiali, come:

  • Bolla d'aria
  • Grasso dal midollo osseo rotto
  • Un insieme di batteri, funghi o parassiti
  • Parte del tumore
  • Liquido amniotico

Esistono diversi fattori che possono aumentare il rischio di una persona di sviluppare un'embolia polmonare, vale a dire:

  • Ha avuto un'embolia polmonare, TVP, cancro, ictus o infarto
  • Hanno subito chemioterapia o interventi chirurgici, come interventi alle ossa, alle articolazioni o al cervello
  • Avere una condizione di non poter alzarsi dal letto, ad esempio a causa di paralisi o riposo prolungato a letto in ospedale
  • Soffre di disturbi della coagulazione del sangue, sovrappeso (obesi) o ossa rotte, in particolare della coscia o dell'anca
  • Avere una storia familiare di embolia polmonare
  • Sono in terapia ormonale sostitutiva
  • Sei incinta o hai appena partorito
  • Prende la pillola anticoncezionale
  • Avere l'abitudine di fumare
  • Di età pari o superiore a 60 anni

Sintomi di embolia polmonare

I sintomi di un'embolia polmonare possono variare da persona a persona, a seconda dell'estensione del polmone colpito, delle dimensioni del coagulo di sangue e delle condizioni del cuore e dei polmoni. Alcuni dei sintomi e dei segni che generalmente compaiono a causa dell'embolia polmonare sono:

  • Mancanza di respiro che appare all'improvviso
  • Dolore al petto che può irradiarsi alla mascella, al collo, alle spalle e alle braccia o dolore al petto che peggiora quando si inspira (dolore pleurico)
  • Tosse con catarro o sangue
  • Vertigini o svenimento
  • Dolore che può essere accompagnato da gonfiore alle gambe, specialmente ai polpacci
  • Blu della punta delle dita o delle labbra (cianosi)
  • Battito cardiaco veloce e irregolare (aritmia)
  • Mal di schiena
  • Sudorazione eccessiva

Quando andare dal dottore

Verificare con il proprio medico se si avverte improvvisamente mancanza di respiro, dolore al petto e tosse con catarro accompagnato da sangue. Questi sintomi possono essere segni di embolia polmonare e devono essere trattati immediatamente.

Consultare immediatamente un medico se si sviluppa trombosi venosa profonda (TVP). I coaguli di sangue nelle gambe dovuti alla TVP possono raggiungere i polmoni e causare un'embolia polmonare se non vengono trattati rapidamente.

Diagnosi di embolia polmonare

Il medico chiederà i sintomi sperimentati e la storia della malattia che il paziente ha sofferto. Successivamente, il medico eseguirà un esame fisico, compreso il controllo dei segni di TVP.

Per determinare se il paziente ha un'embolia polmonare, il medico eseguirà test come:

  • Esame del sangue, per misurare D dimero (una proteina nel sangue che compare dopo la rottura di un coagulo di sangue) e misura i livelli di anidride carbonica e ossigeno nel sangue.
  • Scansione con ecografia duplex, scansione TC, scansione ventilazione-perfusione (V/Q) o risonanza magnetica, per rilevare la posizione dei coaguli di sangue nel corpo.
  • Polmonare angiografia, o angiografia polmonare, per vedere il flusso sanguigno nelle arterie polmonari. L'angiografia polmonare viene solitamente eseguita quando altri test non possono confermare un'embolia polmonare.

Trattamento dell'embolia polmonare

Il trattamento dell'embolia polmonare mira a prevenire la formazione di nuovi coaguli di sangue e in modo che i coaguli di sangue che si sono formati non si allarghino. Esistono diversi metodi per trattare l'embolia polmonare, vale a dire:

  • Somministrazione di farmaci anticoagulanti, per inibire la formazione di coaguli di sangue, e farmaci trombolitici per rompere i coaguli di sangue.
  • Inserimento di un catetere, per evitare che i coaguli di sangue entrino nei polmoni. Questa procedura è destinata ai pazienti a cui non devono essere somministrati farmaci anticoagulanti o che non rispondono ai farmaci anticoagulanti.
  • Embolectomia chirurgica, per rimuovere i coaguli di sangue. Questa procedura viene eseguita se il coagulo di sangue è troppo grande ed è pericoloso per la vita del paziente.

Complicazioni dell'embolia polmonare

Sebbene pericolosa, l'embolia polmonare può essere curata. Tuttavia, se trattati troppo tardi, i pazienti con embolia polmonare possono manifestare complicazioni come:

  • Accumulo di liquido nelle membrane dei polmoni (versamento pleurico)
  • Alta pressione sanguigna nelle arterie dei polmoni (ipertensione polmonare)
  • Morte del tessuto polmonare (infarto polmonare)
  • Disturbi del ritmo cardiaco (aritmie)
  • infarto

Prevenzione dell'embolia polmonare

Un modo per prevenire l'embolia polmonare è prevenire l'insorgenza di TVP (trombosi venosa profonda). Ci sono diverse cose che si possono fare, vale a dire:

  • Fai attività fisica regolare ogni giorno.
  • Muovi le braccia e le gambe ogni pochi minuti se stai facendo un lungo viaggio.
  • Indossa calze a compressione se non puoi muoverti molto a causa del riposo a letto.
  • Mantieni i livelli di liquidi corporei bevendo molta acqua e limitando il consumo di bevande contenenti caffeina.
  • Riduci il peso al tuo peso ideale se sei obeso.
  • Smettere di fumare.